Chi siamo

 

Le origini del Forum delle Associazioni Familiari

Possiamo citare due ordini di motivazioni: una "civica", l'altra "ecclesiale".
La prima viene dalla lettura della nostra Costituzione, dove si parla di famiglia (art. 29-31).
Art. 29: "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio"
Art. 30: "E' dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio"
Art. 31: "La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose. Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo".
Passando dalle motivazioni "civiche" a quelle "ecclesiali" basta citare quanto è scritto nella "Familiaris Consortio", di cui il Forum ha celebrato nell'ottobre 2001 a Roma il XX anniversario, con un riuscitissimo Convegno, seguito dall'incontro delle famiglie con il Santo Padre.
(Dalla "Familiaris Consortio" - sez. III "La partecipazione allo sviluppo della società", 42-48)
Le stesse indicazioni sono state ulteriormente sviluppate da Giovanni Paolo II nella "Lettera alle famiglie", a 13 anni di distanza dalla "Familiaris Consortio".
(Dalla "Lettera alle Famiglie", 17)